Come ogni anno, prima dell’inizio della stagione olearia, la Cooperativa Agricola Cesare Battisti rinnova l’appuntamento con i suoi soci per l’assemblea annuale. Il 10 ottobre 2015, in seconda convocazione, infatti si è riunita presso la sede della Cooperativa la maggioranza dei soci.

Quest’occasione è molto importante perché permette a tutti i produttori che sono associati alla Cooperativa di essere aggiornati sulle novità del settore ma soprattutto per confrontarsi sui progetti futuri e sulle necessità degli olivicoltori. Una delle novità in materia legislativa più discussa riguarda la nuova normativa sulla commercializzazione dell’olio di oliva che impone un limite di 200 kg per il ritiro dell’olio sfuso.

Oltre questo limite è necessaria l’iscrizione al registro telematico Sian o il confezionamento con regolare etichettatura del prodotto. Questo punto è stato ben approfondito dal Presidente Enrico Dolci, che ha spiegato nei minimi dettagli la normativa e fornito ai soci delle soluzioni a norma di legge e che siano a loro tutela e della Cooperativa.

Inoltre spiega che la scelta di rinnovare i macchinari è stata dettata dall’esigenza di essere competitivi e soprattutto dalla necessità di produrre un olio extravergine di oliva di qualità, dalle caratteristiche uniche. Hanno preso parte all’assemblea anche David Granieri, in qualità di Presidente Nazionale Unaprol, Presidente Coldiretti Regione Lazio e Presidente OP Latium; il Presidente provinciale Coldiretti Mauro Pacifici, il Direttore Provinciale Coldiretti Ermanno Mazzetti ed il Presidente della locale sezione Luca Ingegneri. Durante la manifestazione è stato inaugurato il nuovo scarico, a miglioria di un sistema già ben funzionante.
Al termine, il professor Andrea Natali interviene all’assemblea esponendo la storia e le origini della Società Cooperativa Agricola Cesare Battisti. Le sue ricerche oltre a rilevare l’esatta data della fondazione ”1 ottobre 1919”, hanno portato alla luce una parte di storia del nostro paese sconosciuta, che è stata sempre influenzata dall’olivicoltura e che sempre lo sarà.

A questa manifestazione è stato dedicato anche un articolo sul noto quotidiano online viterbese La città.

#CesareBattisti